Agosto, 2024

sab31ago18:3021:30ALEX ASCIONE | MUSICA IN TREKKING CON LA VIA DEI MONTI Escursione musicale al tramonto ai Sassi di Roccamalatina18:30 - 21:30 Parco dei Sassi di Roccamalatina, Via Pieve di Trebbio - Guiglia (Modena) Rassegna:Musica al VerdeEventi:Altri Eventi

Giorno e Orario

(Sabato) 18:30 - 21:30

Luogo

Parco dei Sassi di Roccamalatina

Via Pieve di Trebbio - Guiglia (Modena)

Programma di sala

MUSICA IN TREKKING CON LA VIA DEI MONTI 

Alex Ascione sassofono

Musiche di Morricone, Ellington, Gershwin, Ascione

 

Il sole che inizia a scendere dietro le colline, la brezza fresca e la piacevole melodia di uno strumento musicale: questi sono gli ingredienti delle serate musicali in collaborazione con la Gioventù Musicale di Modena, dove musica e Natura si uniscono per restituire piacevoli emozioni. In questo appuntamento partiremo da Pieve di Trebbio – Guiglia (MO) per passeggiare all’interno del Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina, luogo di particolare pregio naturalistico e con particolari formazioni rocciose. Durante il cammino, guidati da Sara, Guida Escursionistica ed Educatrice Ambientale, si parlerà di Monti, Piante ed Animali, per poi lasciare spazio alle soavi melodie del sassofono durante le due pause, una delle quali al tramonto. Rientreremo poi al punto di inizio escursione illuminando il sentiero con le torce frontali.

  • DURATA: circa 3h e 30 minuti, comprese le soste musicali
  • PARTECIPANTI: Escursione confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti
  • PREZZO A PERSONA: 20€ compresi di accompagnamento con Guida Escursionistica e pause musicali
  • RITROVO: Parcheggio in Via Pieve di Trebbio – Guiglia (MO) – Sassi di Roccamalatina. Punto Maps: https://maps.app.goo.gl/gF3xYnHuVgLUhVVXA
  • DIFFICOLTÀ TECNICA: circa 7 km e 300 metri di dislivello
  • DIFFICOLTÀ FISICA: Medio – Facile
  • NATURA DELLE DIFFICOLTÀ: Non ci sono particolari difficoltà ma è necessario essere un minimo abituati a camminare in montagna

 

La nostra guida: Sara Giovanardi 

informazioni e iscrizioni al numero: +39 346 8546218
o via mail a: saragiovanardi1@gmail.com oppure  info@laviadeimonti.it

 

Alex Ascione si avvicina alla musica all’età di 10 anni grazie alle scuole medie a indirizzo musicale “Muratori” di Vignola, dove inizia un percorso di sassofono e di studio legato alla teoria, armonia e al solfeggio classico.
All’età di 11 anni inizia a suonare il basso elettrico con il contrabbassista e bassista jazz modenese Roberto Beneventi, scoprendo con lui la passione per lo swing, per la fusion, per il funky e per le sonorità legate al jazz, studiandone e approfondendone l’armonia legata ad esso. All’età di 14 anni, sotto la guida di Marco Ferri, viene ammesso al Conservatorio “A. Boito” a Parma dove studia Sassofono Classico con il M. Massimo Ferraguti per due anni. Anni in cui approfondirà gli studi legati alla teoria e al solfeggio e dove inizierà ad appassionarsi al pianoforte. In contemporanea prosegue gli studi legati al basso elettrico e alla musica jazz frequentando jam session e concerti nel modenese, sia come bassista che come sassofonista.
Dopo aver lasciato il conservatorio di sassofono si dedica completamente allo studio e all’approfondimento del basso elettrico, continuando a suonare il sax come secondo strumento essendo presente in molteplici contesti locali sia come bassista che come sassofonista. Nel 2016 viene contattato dall’ex trombettista di Vinicio Capossela, Eusebio Martinelli per entrare a fare per della sua “Eusebio Martinelli Gipsy Orkestra”come bassista. Una Band “world music” molto attiva nella scena “Underground” che permetterà ad Alex di approfondire e consolidare l’esperienza live, grazie ai tour fatti in tutta Italia e all’estero con la formazione. Nello stesso anno partecipa a diversi tour nazionali ed europei delle band “Krasì” e “Cico&Mama afrika”, oltre che con Eusebio, lavorando sia in italia che in europa (Germania, Austria, Olanda, Spagna, Danimarca).
Nel 2017 registra l’album dell’ “Eusebio Martinelli Gipsy Orkestar” “Danze” a cui seguiranno gli ultimi due tour con la formazione fino al 2018. Nel 2019 suona al “Bologna Jazz Festival”, con la Junior Jazz Band (in apertura a Dena derose ft ERJ), in questa occasione vince la Borsa di studio “Massimo Mutti” per partecipare ai corsi estivi di “Siena jazz” con il basso elettrico, avendo così l’opportunità di studiare con: Furio di Castri, Paolino Dalla Porta, Matt Brewer, Matt Pennman, Maurizio Gianmarco, Federico Casagrande, Sara Serpa e Ettore Fioravanti.
Nel 2020 registra con la band electro balkan “Zaraf” l’ep “Neon Vol.1”in cui oltre che registrare il basso suona anche i sintetizzatori, avvicinandosi così al
mondo legato alle sonorità elettroniche e approfondendo lo studio della tastiera.
Nel 2022 inizia la collaborazione con la compagnia teatrale modenese “Teatro dei venti” in veste di sassofonista, per iniziare poi a ricoprire il ruolo fisso di
bassista per la produzione dello spettacolo “Moby dick”, con cui avrà occasioni di esibirsi, in occasione dell’inaugurazione di “Procida capitale della cultura italiana” in Romania, a Timisoara in occasione del “TESZT theatre festival” e altri importanti festival.
Il 2 giugno 2023 esce ufficialmente “Bon Voyage”, il suo primo progetto solista. Un ep di 5 brani composti, prodotti da Alex e registrati in trio, con cui presenterà il progetto in alcuni festival e club, presentandolo anche durante la mostra del cinema 2023 a Venezia.
Nel 2024 Si ritrova ad ampliare le proprie influenze suonando col gruppo di musica “fusion” pakistana “Sorang” e entrando a fare parte in maniera stabile come sassofonista del gruppo surf rock “Unkle kook”, occasionalmente suonando anche basso e sintetizzatore. Con quest’ultima formazione inizia fin da subito a lavorare sia in fase di produzione che in studio per preparare l’uscita del secondo lavoro discografico della band con l’etichetta “Brutture moderne” previsto dopo un breve tour estivo programmato nel 2024 tra Germania e Italia. Attualmente oltre che proseguire con l’attività concertistica e in studio, ricopre il ruolo di insegnante di “Basso elettrico” e “Sassofono” in alcune scuole emiliane

Pin It on Pinterest

X