Febbraio, 2023

sab25feb17:30Claudia Lucia Lamanna | arpaFauré, Britten, Satie, Godefroid, Ravin17:30 Teatro Tempio, viale Caduti in Guerra 196, Modena Rassegna:Musica di StagioneEventi:Con Abbonamento e Biglietto

Giorno e Orario

(Sabato) 17:30

Luogo

Teatro Tempio

viale Caduti in Guerra 196, Modena

Programma di sala

Claudia Lucia Lamanna arpa

Primo premio International Harp Contest, Tel Aviv, 2022

Salita agli onori delle cronache dopo la vittoria al prestigioso International Harp Contest di Tel Aviv nel 2022, Claudia Lucia Lamanna ha svolto, fin da giovanissima, un’intensa attività concertistica come solista, in formazione cameristica e orchestrale in tutto il mondo. Dopo aver completato la sua formazione a Monopoli vanta ora nel suo curriculum di studi periodi di perfezionamento in scuole importanti a Oslo, Londra e Salisburgo. Sarà un vero onore ospitare nella stagione musicacantoparola questo astro nascente dell’arpa.

Biglietto 12 euro
Ridotto
5 euro (minori di 26 anni e studenti ISSM Vecchi-Tonelli)

________________________________________

programma

Gabriel Fauré (1845 – 1924)
Impromptu in re bemolle maggiore op. 86

Al Ravin (1947)
Puzzle

Fèlix Máximo López (1742 – 1821)
Variaciones del Fandango español (arr. Claudia Lamanna)

Benjamin Britten (1913 – 1973)
Suite for Harp op. 83
Overture
Toccata
Nocturne
Fugue
Hymn (St Denio)

Erik Satie (1866 – 1925)
Gnossienne n.1 in fa minore

Felix Godefroid (1818 – 1897)
Le Carnaval de Venise op. 184

________________________________________

Vincitrice del Primo Premio al prestigioso 21 st International Harp Contest in Israel nel 2022, Claudia Lucia Lamanna svolge, fin da giovanissima, un’intensa attività concertistica come solista, in formazione cameristica e orchestrale in tutto il mondo. Tra gli altri numerosi premi, è inoltre vincitrice del Primo Premio al Camac Harp Competition 2019 di Londra e del Premio Claudio Abbado 2015 – XI Edizione del Premio Nazionale delle Arti, tenutosi a Torino. In qualità di solista, ha già calcato le scene di numerose sale prestigiose, quali la Oslo Opera House, la Elgar Room presso la Royal Albert Hall di Londra, la Merkin Concert Hall di New York, la Auer Hall presso la Indiana University di Bloomington e altre ancora. È stata invitata a tenere recitals in occasione dell’Ancenis International Harp Festival nel 2012 in Francia, del Wales International Harp Festival nel 2014, del Thailand International Harp Festival nel 2016, del Proms at St Jude’s Festival nel 2019, dell’Harp on Wight International Festival nel 2019, del North London Festival nel 2019 e in diversi altri eventi. Inoltre, si è esibita in Canada e Australia in occasione dei World Harp Congress, che si sono tenuti a Vancouver nel 2011 e a Sydney nel 2014, nonché in varie trasmissioni televisive della RAI Radiotelevisione Italiana. Come solista e orchestra, ha suonato con la Jerusalem Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari, l’Orchestra Senzaspine di Bologna, la Oslo Kammerorkester, l’Orchestra Sinfonica B. Bruni di Cuneo e altre ancora. È stata l’arpista dell’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano per il biennio 2017-2019 e collabora anche con diverse altre orchestre, tra cui l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari. Nel 2020, Claudia ha registrato il suo album di debutto con l’etichetta discografica Linn Records, incidendo un recital per arpa
interamente basato sul leitmotiv della variazione. Il lavoro è ora disponibile su tutte le piattaforme digitali. Nello stesso anno ha pubblicato la trascrizione per arpa delle Variaciones del Fandango español di Félix Máximo López, che rappresenta un’aggiunta totalmente nuova al repertorio arpistico. Dopo la Laurea di Secondo Livello con Lode e Menzione d’Onore presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli, Claudia si è ulteriormente perfezionata presso la Norwegian Academy of Music di Oslo, dove ha conseguito l’Artist Diploma, e alla Royal Academy of Music di Londra, dove ha ottenuto l’Advanced Diploma in Performance e dove è stata l’unica arpista ad essere entrata a far parte del prestigioso programma Bicentenary Scholarship. Ha infine ultimato la sua formazione presso l’Università Mozarteum di Salisburgo.

Pin It on Pinterest

X