Luglio, 2020

mer15lug21:00Fascinating RhythmStefano Calzolari e Amedeo Ariano 21:00 Cortile del Teatro Tempio, Viale Caduti in Guerra, 196, 41121 ModenaRassegna:Musica al VerdeEventi:Altri Eventi,Offerta Libera

Giorno e Orario

(Mercoledi) 21:00

Luogo

Cortile del Teatro Tempio

Viale Caduti in Guerra, 196, 41121 Modena

Programma di sala

Fascinating Rhythm

DOPPIO CONCERTO
Ore 21: Il tempo del ritmo
Ore 22.30: il ritmo del tempo

Stefano Calzolari pianoforte
Amedeo Ariano
batteria

prenotazione nominativa obbligatoria presso segreteriagmimo@gmail.com specificando per quale dei due concerti della  serata
capienza massima 70 persone per ogni concerto
biglietto faidaté, da 0 a 10 euro secondo disponibilità, responsabilità, gradimento

Il duo piano-batteria non è certo una novità nella storia del jazz, tanto che numerosissimi sono gli illustri e fortunati esempi. Che dire del duo Tyner-Jones? Oppure quello di Max Roach e Cecil Taylor, ma anche di Bley e Motian o alle non rare formazioni senza contrabbasso, come il celebre trio di Goodmann? Quello che rende però curioso Fascinating Rhythm, il nuovo progetto del pianista modenese Stefano Calzolari e del batterista salernitano (ma romano di adozione) Amedeo Ariano, è la possibilità di attraversare liberamente e in modo fluido tutta la storia del jazz. Da New Orleans all’avanguardia, il piccolo ensemble ripercorrerà in musica le tappe fondamentali del connubio tra i due strumenti, descrivendo una sorta di viaggio attraverso il ritmo e il suo eterno mutare.

Amedeo Ariano è un batterista e percussionista autodidatta, considerato dal pubblico e dalla critica uno tra i migliori batteristi italiani di jazz. La sua intensa attività concertistica è avvalorata dalla collaborazione con musicisti stranieri di fama mondiale (tra cui Johnny Griffin, Bireli Lagrene, Sonny Fortune, Bobby Watson, Richie Cole, Jesse Davis, Steve Grossman, David Murray, Gorge Garzone, James Moody, George Coleman, Benny Golson, Ronnie Cuber, Larry Schneider, Larry Smith, Kirk Lightsey, Mulgrew Miller, Cedar Wolton, John Faddis, Buky Pyzzarelli, Mike Mainieri…) e con notissimi jazzisti italiani (tra cui Romano Mussolini, Lino Patruno, Guido Pistocchi, Gianni Basso, Umberto Fiorentino, Maurizio Gianmarco, Stefano Sabatini, Dado Moroni, Antonio e Massimo Faraò, Franco Ambrosetti, Tony Scott, Flavio Boltro, Stefano Di Battista…). Grazie alla sua versatilità musicale, ha preso parte a numerose incisioni discografiche e colonne sonore dei film. Numerose le sue partecipazioni a diversi programmi televisivi: dal 1998 è il batterista di Sergio Cammariere, formazione che nel 2003 ha conquistato il terzo posto assoluto del festival di Sanremo, ricevendo inoltre il Premio della Critica, Premio Tenco, Premio Imaie, Premio Miglior Composizione e Premio Miglior Concerto Live. Nel 2005 ritorna al Festival di Sanremo conquistando il primo posto della Categoria Gruppi: Niky Nicolai e Stefano Di Battista Jazz Quartet.

Pur avendo frequentato nel corso della sua formazione il mondo accademico , il pianista Stefano Calzolari ha trovato nel jazz e nell’improvvisazione il suo linguaggio ideale. Ha studiato con Luca Flores, Franco D’Andrea, Enrico Pieranunzi con cui ha frequentato il corso di alta qualificazione professionale per pianisti jazz. L’innata curiosità verso musiche differenti l’ha portato a raggiungere livelli di competenza professionale in vari generi e a frequentare musicisti di ogni parte del mondo. Ha suonato in importanti festival in Italia e all’estero e accompagnato moltissimi artisti di fama internazionale.

Pin It on Pinterest

X