Febbraio, 2020

sab29feb17:30Forma LiberaVacchi, Stravinskij, Giacometti, Benatti, Ravel 17:30 Teatro San CarloRassegna:musica fuoriEventi:Concerti fuori abbonamento

Giorno e Orario

(Sabato) 17:30

Luogo

Teatro San Carlo

Programma di sala

Fabio Vacchi  (1949)
da ‘Luoghi immaginari’: Settimino 

Igor Stravinskij  (1882 – 1971)
Septet

Antonio Giacometti  (1957)
Divertimento I
prima esecuzione 

Luca Benatti (1982)
Tratti, per sette strumenti
prima esecuzione 

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Introduction et allegro

Settimini
Forma Libera
Francesca Tirale arpa solista
Carlo Emilio Tortarolo direzione 

 

Biglietto Faidaté
Da 0 a 10 euro secondo disponibilità, responsabilità, gradimento 

Sette. Un numero con cui gli artisti si sono sempre confrontati, sedotti  dalla sua innata completezza. A metà strada fra la musica da camera e la musica orchestrale, il settimino ha sempre incuriosito i compositori che, a partire da Mozart e Beethoven fino a Saint-Saëns e Strauss, hanno affrontato la scrittura per sette elementi. Nel caleidoscopico panorama musicale del Novecento anche i compositori, perennemente a metà fra la tradizione e lo stravolgimento dei canoni passati, si sono confrontati con questa formazione: la Belle-epoque francese di Ravel; la ricerca neoclassica e il tentativo dodecafonico di Stravinskij. Accanto a queste pagine ormai consegnate al repertorio di tradizione, verranno abbinate nuove composizioni e brani della recente produzione cameristica italiana per creare una ideale continuità  numerologica e suscitare ipotetici rimandi e dialoghi tra passato e presente.  

Una fresca e nuova realtà che, a partire da Modena e sostenuta dall’associazione Tempo di musica, debutta sulla scena musicale. I giovani componenti del progetto Forma Libera hanno già alle spalle, singolarmente,  una solida esperienza nella divulgazione della musica dei nostri giorni, collaborazioni di prestigio e numerose prime esecuzioni. Il gruppo ha presentato nel maggio 2019, all’interno del bando Pitch night di Unesco giovani, il progetto Territori interrotti – narrazioni d’armonia  ricevendo una menzione speciale per il Forum dell’Unesco Giovani ed essendo così inseriti nella programmazione di Parma2020, Capitale Italiana della Cultura.

Pin It on Pinterest

X