Novembre, 2019

sab30nov17:30Igor Andreev pianoforteBeethoven, Liszt, Schumann 17:30 Auditorium Marco BiagiRassegna:Quindici concerti - Primo premioEventi:Concerto in abbonamento

Andreev

Giorno e Orario

(Sabato) 17:30

Luogo

Auditorium Marco Biagi

Programma di sala

Ludwig van Beethoven  (1770 – 1827)
Sonata in mi maggiore n. 30 op. 109 

Franz Liszt  (1811 – 1886)
da Années de pèlérinage deuxième année Italie, s 161  
Sonetto 104 del Petrarca
dai 12 études d’exécution transcendante s 139
Wilde jagd

Robert Schumann  (1810 – 1856)
Etudes symphoniques op. 13  

Igor Andreev pianoforte
Primo premio concorso pianistico internazionale Rina Sala Gallo 2018

Biglietto 13 euro
in vendita un’ora prima del concerto
oppure online a questo link con liveticket – diritto di prevendita 2 euro

Nel 2020 ricorre il 250esimo anniversario della nascita di Beethoven; la programmazione 2019 – 2020 di GMI Modena riserverà quindi largo spazio alla produzione del compositore di Bonn. Il talentuoso pianista Igor Andreev affronterà l’enigmatica op. 109, primo capitolo della trilogia che segnerà l’addio di Beethoven alla forma Sonata. Il programma, sviluppandosi  dal ‘tardo’ Beethoven, di impellenze proto-romantiche, ci condurrà verso i veri Titani del romanticismo tedesco: Robert Schumann e Franz Liszt. Quest’ultimo descritto nel gusto della piccola forma – la pagina d’album, lo studio – nelle accezioni intimistiche e contemplative degli Anni di pellegrinaggio ma anche nelle visioni demoniache del virtuosismo trascendentale degli Studi; Robert Schumann, invece, ritratto nella forma delle variazioni/studio, banco di perizia tecnica ma anche fonte di ispirazione fantastica. Ed è la forma Variazione che ci riconduce, in una ideale forma ciclica, a Beethoven, dal quale eravamo partiti, e alle Variazioni che, proprio nell’ultimo movimento dell’opera 109, ci rivelano un artista già oltre il suo tempo, già pronto per indicare la strada alle generazioni future.        

Pianista impetuoso e musicista sensibile: queste sono le caratteristiche riconosciute al giovane virtuoso del pianoforte Igor Andreev. Le sue capacità e il suo entusiasmo per la musica sono state premiate con numerosi riconoscimenti in importanti concorsi pianistici come il Concours de Genève in Svizzera, il Concorso UNISA in Sud Africa e il Concorso di Hamamatsu in Giappone. Vincere nel 2018 il prestigioso Concorso Internazionale Rina Sala Gallo di Monza, la cui giuria era presieduta dal Maestro Vladimir Ashkenazy, è stato però il momento più importante della sua carriera e gli ha regalato numerosi impegni concertistici in tutta Europa e in Russia. Igor Andreev è nato a Kaliningrad e ha scoperto la passione per il pianoforte all’età di 5 anni. Dopo i primi studi nella città natale sotto la guida di Vladimir Slobodyan, Igor è stato ammesso in giovane età al Conservatorio di San Pietroburgo nella classe di Vladimir Suslov. Ha proseguito poi gli studi presso l’Università delle Arti di Berna con Tomasz Herbut, dedicandosi contemporaneamente alla Musica da Camera. Nel 2017, Igor ha completato la specializzazione all’Università delle Arti di Berna conseguendo un Master ricevendo il Premio Tschumi per il miglior diplomato. Attualmente si sta perfezionando con Konstantin Lifschitz a Lucerna. Tiene concerti come solista con orchestre sinfoniche come l’Orchestra della Suisse Romande, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Filarmonica di Friburgo, l’Orchestra Filarmonica da Camera Polacca Sopot, Sinfonie Orchestre Biel Solothurn, Zakhar Bron Festival Orchestra, Janáček Philharmonic Ostrava, Kaliningrad State Symphonic Orchestra, Kaunas Chamber Orchestra. Oltre che come solista Igor Andreev è molto attivo anche come camerista. In questa veste ha vinto il concorso internazionale Sviridov a San Pietroburgo (2005), il concorso internazionale Shostakovich a Mosca (2010) e il concorso internazionale “Tre secoli di romanzi classici” a San Pietroburgo (2012). Nel 2018 ha fondato l’Equilibris Piano Trio con il quale si è esibito nei principali festival in Svizzera e in Europa. Il repertorio solista di Igor abbraccia tutti gli stili musicali, dalle opere barocche di Bach e Scarlatti alla musica contemporanea.

Pin It on Pinterest

X