Marzo, 2022

dom13mar21:00Patterns&Songs | Ensemble Forma LiberaAndriessen, Franceschini, Montalbetti, Reich 21:00 Teatro del Tempio - Modena, viale Caduti in Guerra, 196Rassegna:musica fuoriEventi:Biglietto Faidaté

Giorno e Orario

(Domenica) 21:00

Luogo

Teatro del Tempio - Modena

viale Caduti in Guerra, 196

Programma di sala

Patterns&Songs

Ensemble Forma Libera

Francesco Checchini flauto
Cosimo Linoci clarinetto
Francesco Ottonello percussioni
Davide Moro violino
Anna Freschi violoncello
Luca Benatti pianoforte
Carlo Emilio Tortarolo direttore

 

Patterns: strutture o modelli ritmici base generale del pensiero ‘minimalista’;
Song: ‘canzone’, una forma generatrice d’ispirazione continua per i compositori, a prescindere dalle categorie estetiche.

Due termini musicali che si prestano ad una doppia lettura, una formale e una orientata all’impegno civile, creando, così, una serie di dialoghi ipotetici fra compositori vicini e lontani nello spazio e nel tempo: il minimalismo di Steve Reich e quello rivisitato di Louis Andriessen, che fonde libertà individuale e disciplina collettiva nel brano ‘Workers union’, manifesto di impegno sociale. Dialogo ancora fra Mauro Montalbetti e Matteo Franceschini: da canzoni estrapolate dal teatro musicale su temi di impegno (Il sogno di una cosa; Corpi eretici e Haye: le parole, la notte); al concetto di song trattato in una maniera più astratta e speculativa, cercando di indagare e sviluppare le tensioni e le asimmetrie del Middle-eight, cioè quella sezione che, all’interno della canzone, interrompe lo schema ripetitivo verso/ritornello.

 

Biglietto Faidaté: da zero a 10 euro secondo disponibilità, responsabilità e gradimento
p
renotazione nominale obbligatoria a segreteriagmimo@gmail.com
accesso tramite greenpass 
all’ingresso sarà effettuata la rilevazione della temperatura

 

programma
Matteo Franceschini (1979)
Middle eight

Luis Andriessen  (1939 – 2021)
Workers union

Mauro Montalbetti  (1969)
Tre canzoni civili

Steve Reich (1936)
Double sextet

 

Ensemble Forma Libera
I componenti del progetto Forma Libera hanno già alle spalle, singolarmente, una solida esperienza nella divulgazione della musica dei nostri giorni, collaborazioni di prestigio e numerose prime esecuzioni. Di recente costituzione, il gruppo ha presentato, nel maggio 2019, all’interno del bando Pitch night di Unesco giovani, il progetto Territori interrotti – narrazioni d’armonia ricevendo una menzione speciale per il Forum dell’Unesco Giovani, inserito nella programmazione Parma2020, Capitale Italiana della Cultura. Il gruppo ha curato, nel gennaio 2020 il finissage musicale per la mostra Passioni: emozioni e sentimenti tra 800 e 900 promossa dai Musei civici di Modena, Gallerie Estensi e AssiCoop UnipolSai di Modena e Ferrara. Tra i progetti recenti si menziona il programma CON7EMPORANEO | 7etti del XX e XXI secolo (musiche di Ravel, Vacchi, Benatti, Stravinskij e Giacometti) programmato nella stagione concertistica 2021 di GMI Modena alla ripresa delle attività concertistiche dal vivo e il progetto Makrokosmos, Mikrokosmos e altri mondi intermedi, dedicato ai compositori George Crumb e Béla Bartók, in collaborazione con l’ISSM Vecchi-Tonelli di Modena. Nel giugno 2021 Classica HD | Sky canale 136 trasmette gli episodi di Ascolti dallo Studio | diari veneziani, una produzione musicale e documentaristica di Ensemble Forma Libera, con la regia di Francesco Rossi, su sei compositori veneziani viventi.

Pin It on Pinterest

X