Giugno, 2020

sab20gun20:30Souvenir d'estate - un romantico viaggio musicale in EuropaMichaela Bilikova - Davide Burani 20:30 Complesso Santa Chiara, via Rua Muro 59

Giorno e Orario

(Sabato) 20:30

Luogo

Complesso Santa Chiara

via Rua Muro 59

Programma di sala

Michaela Bilikova  violino
Davide Burani  arpa

TURNO A: ore 20.30
TURNO B: ore 22.00

 

Johann Baptis Krumpholtz  (1745 – 1790)
Sonata op. 8 n. 3  per violino e arpa
  Allegro molto
  Andantino
  Rondò

John Thomas (1826 – 1913)
Preludio  – di Felix Mendelssohn Bartholdy –
trascrizione per violino e arpa 

Pëtr Il’ič Čajkovskij  (1840 – 1893)
Mélodie
trascrizione per violino e arpa

Giovanni Caramiello  (1838 – 1938)
Rimembranza di Napoli per arpa sola

Gioachino Rossini  (1792 – 1868)
Andante e tema con variazioni su “Di tanti palpiti” per violino e arpa

Edward Elgar  (1857 – 1934)
Salut d’amour per violino e arpa

Fritz Kreisler  (1875 – 1962)
Liebesleid
Schon Rosmarin
trascrizione per violino e arpa

 – ingresso libero su prenotazione: registrazione su centromusicamodena.eventbrite.it
 – fino a mercoledì 17 giugno posti riservat agli abbonati GMI 2019-2020 (prenotarsi a segreteriagmimo@gmail.com, specificando la preferenza per TURNO A o TURNO B)

 

Michaela Bilikova Bozzato
Nata a Bratislava , Slovacchia , all’età di cinque anni si trasferisce in Italia  dove inizia lo studio del violino con la madre, la prof.ssa V. Bìlikovà. Fin da bambina suona in varie orchestre giovanili con le quali fa anche le prime esperienze da solista. Si diploma all’età di diciannove anni al Conservatorio di Venezia , sotto la guida del M° G.Bonzagni e nel 2000 consegue la laurea con il massimo dei voti presso l’Accademia di musica di Bratislava nella classe della  prof.ssa A. Holblingovà.  Nel 2009 conclude con la votazione 110 e lode il biennio sperimentale di violino, indirizzo solistico, nella classe del M° Alessandro Perpich. Prende parte a numerosi corsi di perfezionamento con insegnanti di prestigio quali i maestri  A. Vrtel , I. Bezrodny , A. Arenkov , M.  Mintchev , M.Rizzi, W. Daga. Durante gli studi lavora in Germania come seconda spalla nella “Sudhessischekammerorchester” Bad Orb  e nell’ Orchestra Filarmonica Slovacca. Tornata in Italia dal 2001 al 2004 suona  regolarmente in qualità di violino aggiunto nell’ Orchestra Filarmonica Marchigiana. Negli stessi anni collabora con l’ Orchestra Internazionale d’Italia in qualità di spalla dei secondi violini , con l’ Orchestra Città Lirica di Livorno come concertino dei primi violini e con l’ Orchestra del Conservatorio di Fermo e del Teatro Lirico Sperimentale  A . Belli di Spoleto come spalla. Negli anni 2004 -2006 prende parte alle stagioni liriche dei “Pomeriggi musicali” e come concertino e spalla alle produzioni liriche di “Opera Domani” dell’As.Li.Co. In questo periodo collabora anche con l’orchestra da camera I Musici Estensi di Varese come spalla dei secondi o concertino dei primi violini e con l’orchestra Filarmonica di Milano come spalla. Dal 2006 suona regolarmente come aggiunta nella Filarmonica “A. Toscanini”dove ha modo di collaborare con direttori e solisti di fama mondiale. Nel 2007 si trasferisce a Modena e inizia a collaborare con l’Orchestra “B. Maderna” di Forlì, l’orchestra “Filarmonia Veneta”, L’Orchestra Filarmonica Italiana” di Piacenza.  Nel 2008,2009, 2010, 2012 e 2013 è primo violino nelle produzioni operistiche in ensemble del Teatro Comunale di Modena.  Si è sempre dedicata all’attività concertistica prevalentemente nell’ ambito della musica da camera suonando soprattutto in duo, trio e quartetto ed in alcune orchestre da camera con le quali si esibisce anche da solista. Tra gli spettacoli più suggestivi ai quali prende parte in importanti teatri italiani sono da segnalare “Il passo dell’anima” su musiche di Gardel con la partecipazione di Lella Costa e “Le mie prime quattro stagioni” nell’Ara Malikian Ensemble. Nel 2005 fonda il trio “Wieck” con il quale inizia un’interessante attività concertistica che comprende anche concerti nella sala Bianca del Teatro Sociale di Como e nella sala Puccini di Milano. Nel 2012 assieme al violinista Pirro Gjikondi e alla pianista Alessandra Gelfini fonda il Nuance Ensemble. Dall’anno scolastico 2009/2010 insegna violino presso la scuola della Fondazione “C. e G. Andreoli” di Mirandola (MO) nelle sedi di Finale Emilia,San Felice sul Panaro e  S. Prospero.

Davide Burani
Diplomato in pianoforte e in arpa, ha conseguito con il massimo dei voti e la lode il Diploma Accademico di secondo livello in arpa presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.  Si è esibito in qualità di solista in prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero: Teatro Regio di Parma, Teatro Comunale di Ferrara, Accademia Filarmonica di Bologna, Galleria Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia, Palazzo Ducale di Venezia, Sala Puccini del Conservatorio “Verdi” di Milano (in occasione del Festival MI-TO), KKL di Lucerna, Cadogan Hall di Londra, Teatro dell’Opera di Praga, Centro Internazionale delle Arti di Pechino, Tokyo Opera City, Symphony Hall di Osaka, etc.  Ha collaborato in qualità di prima arpa con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, con l’Orchestra della Radio Svizzera Italiana di Lugano, con I Virtuosi Italiani, con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, con l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna, con l’Orchestra “Bruno Maderna” di Forlì, etc.  Davide Burani ha inciso i cd Arpamagica, Arpadamore (con Sandra Gigli), In…canto d’Arpa (con Paola Sanguinetti), Duo d’Harpes en XVIII siècle (con Emanuela Degli Esposti) e Flauto e Arpa in concerto (con Giovanni Mareggini) per la casa discografica La Bottega Discantica di Milano, Prière – Meditazioni Musicali per arpa, edito da Paoline Editoriale Audiovisivi di Roma, Mozart e i suoi contemporanei (con Giovanni Mareggini) e Sospiri nel tardo romanticismo (accompagnato dall’Orchestra da Camera di Ravenna, direttore Paolo Manetti) per la casa discografica Velut Luna. Nel 2015 esce il suo lavoro discografico “Madame La Harpe” per arpa sola dedicato alla musica francese tra Ottocento e Novecento; edito dalla casa discografica MAP Classics  di Milano: il cd contiene anche alcune prime registrazioni assolute dei compositori Philippe Gaubert e Raphael Martenot, oltre a brani dei compositori Alphonse Hasselmans, Gabriel Pierné, Marcel Tournier e Marcel Grandjany. Dal 2014 collabora con il Maestro Leo Nucci accompagnandolo nelle sue tournées internazionali assieme al gruppo cameristico Italian Opera Chamber Ensemble. Dal 2009 è docente di arpa presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” di Reggio Emilia e dal 2020 presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno.

Pin It on Pinterest

X