Mese centrale nella stagione 2017-2018 della Gioventù musicale, a febbraio ne ascolteremo tante e belle e bellissime. Con contorno di aperitivi e cene, per chi vorrà.

Si inizia sabato 3, alle 17.30, al teatro San Carlo, con un quartetto d’archi di giovani canadesi vincitore di uno dei più prestigiosi concorsi mondiali: il Quartetto Rolston, alle prese con musiche di Beethoven e Schumann. A seguire: prosciutto Nini 24 mesi e altre sfiziosità. Vini Cantina della Volta.
Si continua con la “Perrotteide 2017”: due concerti con la pianista di fama internazionale Maria Perrotta, il 9 e l’11 febbraio, rispettivamente all’auditorium Biagi alle ore 21 e al teatro Comunale Pavarotti alle 17 (in un “concerto spettacolo” con il musicologo e conduttore Sandro Cappelletto). Maria Perrotta sarà in quei giorni a Modena anche per una Master class all’Istituto Vecchi Tonelli. La settimana Perrotta si chiuderà con una cena assieme all’artista e a Sandro Cappelletto, l’11 febbraio al ristorante Prospero di Modena, che per l’occasione sarà riservato al pubblico di GMI.
Il 9 febbraio, alle 20.30, prima del concerto di Maria Perrotta, prende il via anche la rassegna “Stockhausenstücke”, tre concerti da 15’ ciascuno, a ingresso libero, dedicati alla musica di Karlheinz Stockhausen nel centenario della nascita, a cura dell’Istituto Vecchi Tonelli.
Il 17 febbraio due “grandi giovani”, amici della GMI modenese da tanti anni, festeggeranno all’auditorium Biagi i 60 anni di sodalizio artistico: Bruno Canino e Antonio Ballista, grandi pianisti e anche instancabili organizzatori, didatti e creatori di occasioni musicali per ogni tipo di pubblico. A seguire: Parmigiano Rhapsody. Dal caseificio Malandrone 1477, una selezione di parmigiani da 24 a 120 mesi di stagionatura. Abbinamento vini: Filippo Marchi.
Il 18 febbraio GMI si sposta in periferia: al Windsor park di Modena, dove inizia alle 17.30 una breve rassegna di concerti jazz affidata a giovani musicisti modenesi, con ingresso a offerta libera. Continua così l’impegno di GMI Modena a portare la buona musica in luoghi dove normalmente essa non viene eseguita e a pubblici nuovi. A seguire: cous cous preparato da alcune famiglie residenti al Windsor park
Per informazioni sui programmi e sulla biglietteria: www.gmimodena.it.
Per prenotazioni alla cena con Maria Perrotta e Sandro Cappelletto: segreteriagmimo@gmail.com.

Fondazione Gioventù Musicale d’Italia
sede di Modena
segreteriagmimo@gmail.com, tel. 331 3345868
www.gmimodena.it

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Share This
X